La partenza della gara da San Vittore delle Chiuse

La partenza della gara da San Vittore delle Chiuse

E’ stata una vera festa del “running”. Oltre quattrocento podisti domenica 27 agosto hanno partecipato alla quindicesima edizione del “Trofeo Grotte di Frasassi”, gara di 12 chilometri con partenza e arrivo nella deliziosa piazzetta di San Vittore delle Chiuse, e percorso che – come di consueto – ha attraversato l’imponente Gola di Frasassi, in uno scenario naturale da incorniciare.

Il costante aumento dei partecipanti fa felice la Podistica Avis Fabriano, l’associazione che da quindici anni organizza l’evento: sono stati 366, infatti, gli agonisti a tagliare il traguardo, dodici in più dell’anno scorso. Oltre a questi, circa un centinaio sono state le presenze per la corsa non competitiva e per le corse promozionali dei ragazzi.

A vincere la gara è stato Giulio Angeloni dell’Atletica Winner Foligno, che ha tagliato il traguardo con il tempo di 40’ 24”. Resiste ancora, dunque, il record della manifestazione (firmato da Andrea Gargamelli nel 2013, 37’ 03”), ma c’è da dire che domenica faceva davvero un gran caldo e – nonostante il percorso in parte all’ombra e i tre ristori – i 35 gradi di temperatura alla lunga si sono fatti sentire sugli atleti. Al secondo posto, poi, vicinissimo, è giunto Federico Cariddi della Grottini Team (40’ 30”) e al terzo Luca Boccoli dell’Atletica Senigallia (40’ 40”).

Tra le donne, trionfo per la matelicese Alessia Pistilli della Lbm Sport Team in 45’ 08”, tornata a livelli di rendimento davvero eccellenti, seguita a brevissima distanza da Silvia Tamburi dell’Atletica Avis Perugia in 45’ 15” e, terza, la toscana Francesca Barneschi dell’Atletica Sestini Fiamme Verdi in 48’ 18”.

Il primo atleta della Podistica Avis Fabriano è stato Giorgio Tiberi, 13° con il tempo di 43’ 52”. Questi i tempi degli altri avisini che hanno corso: Fabio De Luca e Stefano Greci 47’ 50”, Raffaele Castiello 50’ 42”, Alessandro Astolfi 52’ 43”, Marcello Stazi 52’ 55”, Paolo Peverieri e Vincenzo Petrucci 53’ 48”, Daniele Coresi 55’ 49”, Simone Micheletti 56’ 51”, Giuseppe Felici 57’ 07”, Arturo Balduccio 57’ 42”, Emanuela Pierantoni 58’ 12”, Daniela Cozza 58’ 30”, Leonardo Sonaglia 58’ 43”, Roberta Rotili 1h 00’ 25”, Marco Spinaci 1h 00’ 55”, Luca Gambini 1h 01’ 01”, Darcisio Esposto 1h 01’ 18”, Derek Ian Barnes 1h 06’ 34”.

Giulio Angeloni, vincitore della gara

Giulio Angeloni, vincitore della gara

Tra le società, il premio per il maggior numero di atleti partecipanti è andato all’Atletica Senigallia, seguita dalla Podistica Avis Castelraimondo e dalla Giannino Pieralisi Jesi. Via via tutti gli altri gruppi, principalmente marchigiani, alcuni umbri e toscani. Tre atleti sono giunti perfino da Torino, rispondendo al richiamo delle Grotte di Frasassi in un perfetto connubio di sport e turismo.

«Grazie davvero a tutte le società che anche quest’anno hanno preso parte con i loro atleti alla nostra manifestazione: per noi è un grande riconoscimento di stima, il miglior premio per l’impegno che mettiamo nell’organizzare l’evento – dicono dalla Podistica Avis Fabriano, presieduta da Giorgio Tiberi. – Un doveroso grazie per la collaborazione va anche ai volontari dell’Avis di Genga, agli operai e ai vigili del Comune di Genga, alla Croce Azzurra di Fabriano, alla sezione Avis di Fabriano di cui siamo una “costola”, agli sponsor Acqua Frasassi, Cantine Belisario, Pasta di Camerino, Bici Sport e Alastampi. Abbiamo lasciato per ultimi due ringraziamenti particolari, a cui teniamo molto: al Consorzio Grotte di Frasassi, che con il suo fondamentale sostegno ci consente di organizzare questa gara da quindici anni, e a Giuseppe Medardoni, sindaco di Genga, estimatore di questa manifestazione che porta ogni anno tanta gente a conoscere il nostro splendido territorio montano».

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *